Cliente

Acqua di Nepi SpA ci ha chiesto di risolvere un problema di inquinamento atmosferico che si verificava a margine delle attività di lavaggio delle bottiglie "vuoto a rendere".

Prima di procedere al confezionamento delle bottiglie rese, Acqua di Nepi opera un ciclo di lavaggi e sterilizzazioni delle stesse. Tale lavaggio prevede anche uno sciacquo con una soluzione acquosa di Soda Caustica in pressione.

L'eccesso di Soda - in forma di nebbia - viene aspirato e convogliato ad un nostro scrubber VE-p su skid, in modo da venire totalmente neutralizzato per poi venire espulso in atmosfera.

Pubblicato in referenze impianti

Il sistema di aspirazione è direttamente connesso ai bottali in cui vengono svolte le operazioni di pickle attraverso l'asse cavo del bottale stesso. In questo modo si evitano emissioni fuggitive di Idrogeno Solforato (H2S) in aria attraverso la porta di carico e scarico delle pelli installata sul bottale, soprattutto nel momento in cui l'operatore apra per "sbottalare" le pelli.

Pubblicato in referenze impianti

Se sei giunto fino a questo articolo è perché probabilmente devi scegliere fra due tecnologie equiparabili per la deodorizzazione dell'aria maleodorante.

Noi progettiamo e produciamo sia scrubber che biofiltri ed anche biotrickling (ovvero l'ibrido fra i due, che molti chiamano anche bioscrubber). In questo articolo ti parlerò delle principali differenze fra i due tipi di impianto, dei loro pro e dei loro contro. Su quale sia la migliore tecnologia fra le due strade (chimica e biologica) non sarà facile dare risposta, anche perché banalmente, la risposta più adatta alla domanda è "dipende".

Pubblicato in referenze impianti

Il cliente è un importante laboratorio di analisi per le aziende di produzione e distribuzione alimentare. L'obiettivo principale del progetto è la sostituzione di un vecchio sistema di aspirazione e abbattimento odori non sufficiente al trattamento e che causava fenomeni di rientro delle maleodoranze attraverso il sistema di ventilazione e rispettiva Unità di Trattamento Aria.

L'impianto di deodorizzazione per l'aria proveniente da attacchi acidi sotto cappa è composto di uno scrubber VE-p a singolo stadio verticale controcorrente/due reagenti seguito dall'elettroventilatore centrifugo con portata fino a 10.500 Nm3/h regolato da inverter.

Pubblicato in referenze impianti

Impianto di aspirazione e abbattimento ad umido composto di Venturi Scrubber VS-p e Scrubber VE-p a singolo stadio di abbattimento/doppio reagente con separatore ciclonico integrato.

Con una portata nominale di 50.000 Nm3/h l'impianto è installato presso un centro di trasferenza dei Rifiuti Solidi Urbani (RSU). 

Pubblicato in referenze impianti

La tecnologia del lavaggio dell'aria attraverso gli Scrubber è ormai matura ed ampiamente diffusa sul mercato, ma quali sono le caratteristiche a cui deve rispondere un'apparecchiatura per essere adatta all'utilizzo e non causare problemi durante il suo impiego?

In questo breve articolo/dossier cercherò di sottolineare alcuni aspetti fondamentali da valutare durante l'acquisto ed in particolare focalizzerò l'attenzione su aspetti tecnici che influenzano il costo di impianto ed i costi di manutenzione. Il corretto bilanciamento dei requisiti tecnici ti indicherà la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Pubblicato in referenze impianti

Azienda

F.G.M. engineering srl
Capitale sociale: €. 10.000,00 i.v.
Registro imprese di Pisa n. 01703920502
Iscrizione CCIA di Pisa n. 148164

Partita IVA e C.F. 01703920502

Contatti

Via Salvador Allende, 6/8 - 56029 S.Croce S/Arno (PI)
Via del Chionso, 16/d - 42122 REGGIO NELL'EMILIA (RE)

Tel. +39 (0)571 360935
      +39 (0)522 1402125

info[at]fgmengineering.it